Kernig (segno di)

Il segno di Kernig nelle sindromi acute d'ipertensione cerebrale. Consiste nell'impossibilità di flettere gli arti inferiori sul tronco senza che a questo movimento s'associ una contemporanea flessione delle gambe.

Posto il malato supino sul letto, lo si invita a mettersi in posizione seduta; oppure, se il malato non ne è capace da solo, gli si fa compiere questo movimento passivamente; se il segno è presente non solo le gambe si flettono sulle cosce, ma anche premendo fortemente sui ginocchi tale flessione non può essere vinta. Si può ricercare anche in un altro modo: essendo il malato supino sul letto, si tenta di flettere sul bacino tutto l'arto inferiore tenuto in estensione; se il segno di Kernig è presente, tale flessione non è possibile senza che si fletta contemporaneamente anche la gamba sulla coscia.

Kleine-Levin (sindrome di)

Sindrome caratterizzata da accessi di sonno prolungato per giorni e settimane e di bulimia al risveglio associata con allucinazioni e agitazione.

Klüver-Bucy (sindrome di)

Sindrome neuropsicologica sperimentale che nei Primati viene prodotta mediante sezione chirurgica bilaterale dell’amigdala. La lesione si traduce in una serie di alterazioni emotive, tra cui la perdita della paura e, in generale, l’incapacità di valutare il significato affettivo e/o biologico di stimoli e di situazioni. Le scimmie sottoposte all’operazione, se inizialmente appaiono agitate e violente, in seguito diventano inoffensive e docili, e non mostrano reazioni di paura davanti agli stimoli che prima le spaventavano. Gli animali operati inoltre perdono ogni selettività alimentare e sessuale, per cui accettano cibi precedentemente rifiutati o tentano di masticare oggetti non commestibili, e dimostrano un significativo aumento dell’attività autoerotica ed eterosessuale, ma anche omosessuale e rivolta verso oggetti inanimati. Negli esseri umani, le lesioni cerebrali organiche limitate all’amigdala sono estremamente rare. Talvolta vengono effettuate delle amigdalectomie per tenere sotto controllo l’epilessia refrattaria a terapia farmacologia, o per trattare chirurgicamente l’iperaggressività. Le osservazioni cliniche documentano un ruolo dell’amigdala nelle emozioni paragonabile a quello osservato negli animali, ma le alterazioni dell’affettività sembrano essere, nel caso dell’uomo, meno marcate e spesso transitorie. La sindrome di Klüver-Bucy si manifesta solo in seguito a un ulteriore danno alla neocorteccia temporale ed è stata osservata talvolta nei disturbi neurocognitivi maggiori. 

Korsakoff (sindrome di)

Tipica manifestazione acuta dell''alcolismo cronico dovuta agli effetti della deficienza di tiamina (vitamina B1) sul sistema nervoso centrale. Il quadro clinico è caratterizzato da amnesia anterograda, diminuzione della capacità di apprendimento e confabulazione